CONCLUSIONI


Dallo studio effettuato sugli incroci non è risultata alcuna correlazione statistica tra le variabili intrecciate.
I problemi sorgono quando si ha a che fare con variabili eccessive e fuori portata, per esempio alla domanda sul valore dell'oggetto mostrato alcuni soggetti hanno risposto 110.000€, altri 10.000€, altri ancora 3.000€. Queste risposte sono prive di ogni logica e non si avvicinano minimamente al valore stimabile per l'oggetto mostrato, rendendo inaffidabile l'indagine statistica.
Per ovviare al problema, quindi, è stato necessario eliminare quei valori assurdi.
Il gruppo di campioni scelto era piuttosto ristretto, per cui il test non è da considerarsi affidabile al 100%. Inoltre era presente una grossa disparità tra il numero dei maschi (102 elementi) e quello delle femmine (solo 12), il che rendeva il test ancora meno accettabile.

Dal punto di vista didattico, invece, è risultato essere molto interessante in previsione di uno studio futuro serio.

RIFERIMENTI


Riferimenti: